blog

Https cos’è e perchè è importante

HTTPS: Per chi non ha mai sentito parlarne o per chi non ha dimestichezza con questi aspetti tecnici di internet, rappresenta solo una parola ma dallo scorso anno è diventata molto importante, ed è bene sapere cos’è, come funziona (a grandi linee) e perchè è importante adeguarsi.

Google ha iniziato dall’anno scorso a penalizzare i siti web che non utilizzano il protocollo HTTPS, prima di questo fatto questo protocollo era importante soprattuto per siti internet che avevano necessità di essere più sicuri perchè al loro interno avvenivano scambi di informazioni quali password, pagamenti, ecc. Ora tutti si dovranno pian piano adeguare a questo protocollo in modo da fornire più sicurezza ai propri visitatori web.

Cos’è HTTPS e a cosa serve

L’HTTPS (HyperText Transfer Protocol over SSL) è una variante del protocollo HTTP (se avete notato nel vostro browser il protocollo appare all’inizio dell’indirizzo esempio https://www.google.it) che in aggiunta utilizza SSL (Secure Sockets Layer), che si occupa della crittografia e dell’autenticazione dei dati trasmessi. Cercando di spiegarlo semplicemente quando  il vostro pc si collega ad un sito internet che utlizza https i dati inviati e ricevuti vengono crittografati da SSL che con un algoritmo matematico li trasforma in stringhe di testo illeggibili questo per fare in modo che nel caso un malintenzionato intercettasse queste trasmissioni non potrebbe utilizzarle per scopi fraudolenti.

Questo tipo di comunicazione garantisce un livello di sicurezza maggiore, in questo modo infatti, il client (voi, il vostro pc/telefono o il vostro dispositivo utilizzato per visitare il sito) e il server (la macchina dove si trova il sito che state visitando) sono in grado solo loro di conoscere il contenuto della comunicazione, impedendo ad eventuali terze parti di leggere, inserire o modificare i dati scambiati.
Ecco perché, in tutti i casi in cui scambiamo dati sensibili quali, ad esempio dati anagrafici, numeri di carte di credito, transazioni bancarie, documenti riservati o consultiamo la nostra casella di posta, è meglio controllare che il sito utilizzato usi un protocollo HTTPS.

Come Google penalizza i siti che utilizzano http

Google ha informato che tutti siti web in HTTP, che trasmettono quindi informazioni “in chiaro”,  saranno considerati inaffidabili da gennaio 2017 e che saranno penalizzati nei ranking google in modo da favorire i siti che utilizzano un protocollo sicuro HTTPS.

Cosa intendiamo per ranking di google? semplice quando cercate un informazione su google, il motore di ricerca vi restituisce una lista di siti correlati alla vostra ricerca. Per ranking intendiamo appunto questa lista, possiamo tradurre ranking con “classifica” dei siti più interessanti per la vostra ricerca. Per tanto con le nuove disposizione di google troveremo nelle posizioni più alte e primi in classifica tutti i siti che utilizzano HTTPS e successivamente a questi i siti che non si sono aggiornati e che utilizzano ancora HTTP. Sappiamo tutti quanto sia importante essere tra le prime posizioni di google o comunque più in alto possibile in quanto quando un utente cerca un informazione è molto più probabile che clicchi nelle prime posizioni o nella prima pagina dei risultati e difficilmente andrà a cercare in fondo dove spesso le informazioni tendono ad essere meno rilevanti con la ricerca effettuata. Ovviamente essendo già passato un anno da Gennaio scorso avere questo protocollo attivo è diventato ancora più fondamentale e importante, tuttavia tantissimi siti ancora non si sono aggiornati e incosapevolmente stanno sicuramente perdendo moltissime visite e quindi occasioni di un potenziale businness.

E’ quindi importante più che mai essere tra i primi risultati e per farlo occorre anche disporre del protocollo HTTPS.

Voi avete aggiornato il vostro sito a questo protocollo? Nel caso non vi siate adeguati ancora oppure non siete sicuri di averlo attivo sul vostro sito non esitate a contattarci per una consulenza gratuita.

 

Condividi

Lasciaci un tuo commento :